fbpx
Top

Thailandia

Un viaggio avventura in Thailandia è l’ideale per chi ama la natura e il contatto con la popolazione locale.

La Thailandia è uno Stato asiatico, caratterizzato da zone molto verdi e da un mare meraviglioso.

Sport e avventure

Ecco quali sono le attività sportive e le avventure che ti consigliamo di provare in questa destinazione.

Per maggiori dettagli sugli sport clicca qui.

  • La Thailandia è una meta da tenere decisamente in considerazione per le immersioni, perché offre la possibilità di vedere squali, mante, relitti di navi, grotte, scogliere coralline. Ecco i 4 luoghi di immersione da non perdere:

Isola di Ko Tao, a circa 1 ora e mezza da Koh Samui.

Le Isole Similan, a ovest di Phuket e Khao Lak

Il Parco Nazionale di Ang Thong, anch’esso nei dintorni di Koh Samui

Le Isole Surin, vicino alle Isole Similan

  • Rafting per principianti, lungo il fiume nella regione Phatthalung.
  • Non potete fare a meno della vostra tavola da surf? A Bankok trovate il Flow House, una palestra per surfisti con onde artificiali, utilizzato anche dagli atleti per allenarsi.
  • In Thailandia ci sono tantissimi parchi per vivere a strettissimo contatto con la natura e fare attività come trekking, Jungle trek, sopravvivenza e arrampicata, per esempio nel Pratu Pha training Camp.
  • Anche per gli amanti del bungee jumping ci sono ben 3 siti in Thailandia dove lanciarsi nel vuoto.
  • Provate la zipline nel Khao Chon Kai Training Camp o nella regione di Chiang Mai

Esperienze

Ecco alcune delle esperienze uniche ed emozionanti che potreste vivere in questa destinazione:

  • Vivere a contatto con la popolazione locale e coltivare con loro i campi, o aiutarli con gli animali, oppure stare a casa coi loro bimbi e aiutarli a studiare, imparare a cucinare e mangiare nelle loro case, imparare a tingere i tessuti, …
  • Visitare un elephant care center, un centro dove vengono accolti gli elefanti troppo vecchi per lavorare nei campi. Li si porta al fiume per lavarli e si trascorre il tempo giocando con loro. (Informatevi bene su quali campi rispettano effettivamente gli animali e non li sfruttano per meri scopi turistici);
  • Visitare i templi in cima alle montagne di Lampang. Lo spettacolo è davvero unico;
  • Esplorare le grotte di Mae Hong Son per scoprire meraviglie geologiche e archeologiche;
  • Fare un safari per avvistare tigri e leopardi, safari in canoa, notturni, a dorso di elefante, …;
  • Partecipare alla vendemmia a cavallo di elefanti (gli elefanti sono normalmente utilizzati per attività di questo tipo) per poi fare una degustazione del loro vino;
  • Visitare un mercato galleggiante e assaggiare la loro buonissima frutta. È davvero molto suggestivo fare la spesa a bordo delle loro piccole imbarcazioni e acquistare dalle barche che si accostano, strapiene di frutta e prodotti vari coloratissimi;
  • Trascorrere una notte in una casa galleggiante, sulle acque del pittoresco Fiume Kwai, circondati dalle foreste tropicali e dalle montagne di Saiyoke,;
  • Assistere al passaggio del treno al Maeklong Railway Market, dove i mercanti e i bar spostano letteralmente la merce e i tavolini e le sedie dalle rotaie per permettere il transito del treno;
  • E dopo una lunga giornata piena tra sport ed emozioni non c’è niente di meglio di un massaggio per rimettersi in sesto per affrontare le avventure del giorno successivo. In Thailandia, non solo troverete molti centri massaggio, ma anche moltissimi hotel che offrono questo servizio.
  • Anche la meditazione non può mancare. Troverete molti centri buddisti dove praticare o imparare a farlo.

Cosa vedere

A integrazione di sport e avventure citate sopra, la Thailandia offre meravigliosi luoghi che vale assolutamente la pena visitare, tra cui:

  • Bangkok: è una città enorme, in cui convivono antico e moderno. Curiosate in uno dei giganteschi centri commerciali, fate il giro dei canali, visitate le numerosissime attrazioni della città, per poi concludere le vostre intense giornate con un massaggio.
  • Phuket: è l’isola più grande della Thailandia e sicuramente una delle più turistiche. Se amate la via notturna fate un giro a Bangla Road. Se vi piace divertirvi e far festa, questo è il posto perfetto! Ci sono anche spiagge più tranquille sull’isola, come la spiaggia di Kata o la spiaggia di Nai Harn, ma non aspettatevi di avere la spiaggia tutta per voi…Su quest’isola però potete fare tantissime attività: arrampicata su roccia, kite-surf, parapendio, inner tubing, 4×4, bungie jumping, zip lining, corsi di alta fune e immersioni subacquee. Selezionate molto bene dove fare queste attività, perché la qualità e l’affidabilità non sono sempre tra le priorità di questi fornitori.
  • Chiang Rai: l’altra grande città del nord della Thailandia. Qui non potete perdere il tempio bianco o Wat Rong Khun, il tempio blu o Wat Rong Suea Ten, dove tutto è colorato di blu, dalle statue giganti all’ingresso fino al Buddha. Per acquistare souvenir andate al Night Bazaar. Visitate il Black House Museum o Baandam Museum: un luogo piuttosto insolito con piccole case decorate con pelli di coccodrillo e altri oggetti che sono piuttosto “scuri” e originali. La cascata di Khun Korn, la più grande cascata nella zona di Chiang Rai, è facilmente accessibile e può essere raggiunta a piedi in circa 30 minuti dal parcheggio. L’Huai Pla Kang / il Wat Huai Pla Kank / La grande pagoda: un gruppo di 3 monumenti giganteschi e completamente diversi tra loro situati tutti nello stesso posto
  • Chiang Mai: nel centro storico è concentrata la maggior parte dei templi. Troverete anche il famoso Wat Phra Singh e il Wat Chiang Man. Questa città è la destinazione principale in Thailandia per corsi di cucina Tailandese. Non dimenticate di visitare un caratteristico mercato locale. Andate al lago Huay per mangiare all’interno di alcune capanne di bambù vicine all’acqua. Visitate il Palazzo Bhubing e passeggiate tra i giardini fioriti del palazzo invernale della Famiglia Reale. A Chiang Mai troverete anche il santuario degli elefanti.

Natura

Lussureggiante, con numerosi Parchi Nazionali ricchi di foreste tropicali, nei quali si ha la possibilità di vedere elefanti allo stato brado, scimmie diverse, ungulati, uccelli vari (si può anche pernottare – a Khao Yai e di Khao Sok). Numerose sono anche le cascate (Heo Suwat nel PN Khao Yai, Erawan a Kanchanaburi, Thee Lor Sue a Umphang, Pa La-u nel PN Kaeng Krachan).

Nelle formazioni rocciose calcaree si trovano grotte carsiche visitabili.

Enogastronomia

Cosa si mangia e si beve in questo Paese?

La Thailandia è una delle migliori destinazioni per gli amanti del cibo.

Spiedini di scorpione, grilli grigliati, vermi vivi sono presenti solo nei mercati turistici per fare scena e mettere alla prova i più temerari.

Ma questo non è tipico della cucina thailandese.

La maggior parte dei piatti è abbastanza semplice ma molto gustosa, a base di carne con l’aggiunta di riso o noodles, sempre conditi con molte verdure e spezie e aromi vari (basilico, coriandolo, lime, citronella, peperoncino, salsa di pesce).

Ecco qualche piatto tipico che potrete gustare in questo paese:

  • Riso fritto: riso saltato con verdure e carne (a scelta tra pollo, maiale, manzo o talvolta gamberi)
  • Pad Thai: noodles generalmente fritti con gamberi, uova, arachidi e germogli di soia
  • Pat See You: noodles grandi saltati nella salsa di soia
  • Pat Krapao: con pollo e basilico
  • Le Lap Mou: carne macinata con erbe aromatiche, servita con riso
  • Som Tam:insalata di papaya con pesce, limone e salsa di peperoncino. Molto piccante!
  • Tom Kha Kai: una zuppa di pollo con latte di cocco
  • Kaeng Phed: un curry rosso con pollo o maiale
  • Khao Niao Ma Mouango riso appiccicoso con latte di cocco e mango: un dessert che potrete trovare ovunque in Thailandia
  • Le zuppe si trovano ovunque,da nord a sud, insaporite con curry dolce o forte, cocco, arancia, funghi, erbe varie.
  • Anche frutta e verdura sono servite quasi sempre condite con salse di peperoncino, pesce, noccioline, gamberetti essiccati
  • Poi c’è il Kuai tiao ruea: brodo di sangue e interiora di maiale. Interessa?

Da bere (l’acqua in genere non è potabile) ci sono succhi d’arancia, acqua di cocco, tè caldo e freddo, caffè, birra, vino di riso (oltre, naturalmente, ai prodotti di importazione).

Quando andare

Il clima in Thailandia varia molto dai mari del sud alle montagne del nord. Il periodo migliore è comunque la stagione fredda, che va da novembre a febbraio, quando le temperature massime variano tra 20 e 32°C (al nord scende a anche pochi gradi sopra lo zero).  Da marzo a giugno il clima è caldissimo (40°C e anche più) e da luglio a ottobre c’è la stagione delle piogge.

Fa eccezione la costa sud orientale che normalmente ha le stagioni invertite: piogge da novembre a febbraio e clima gradevole da maggio a ottobre.

In generale su entrambe le coste troverete bel tempo tutto l’anno.

Informazioni pratiche

Lingua: thailandese

Moneta: Baht – ฿ – THB

Capitale: Bangkok

Per informazioni aggiornate e dettagliate visitare www.viaggiaresicuri.it

Qualche consiglio

Selezionate bene i parchi dove ospitano elefanti, se volete un’esperienza autentica e in cui gli animali siano rispettati.

La rete ferroviaria è ben sviluppata, ma lenta. Vi consigliamo di viaggiare di notte (occhio che non avrete l’aria condizionata ma solo ventilatori).

In alternativa potreste utilizzare i bus, più economici e veloci dei treni.

Ti piace questa destinazione?

Oppure vuoi visitare questo Paese con noi in un viaggio di perlustrazione?

4