fbpx
Top

Brasile

Il Brasile è la destinazione ideale per un viaggio avventura per chi ama natura, sport e contatto con la gente locale.

Il Brasile è uno Stato del Sud America ed è caratterizzato da zone molto verdi (foresta Amazzonica), paludi e zone desertiche. È bagnato dall’Oceano Atlantico.

Un paradiso per chi ama fare fiesta tutto il giorno e tutta la notte insieme ai sorrisi e alla gioia di vivere della gente del posto

Sport e avventure

Ecco quali sono le attività sportive e le avventure che ti consigliamo di provare in questa destinazione.

Per maggiori dettagli sugli sport clicca qui.

  • Arrampicata: per arrivare sul famosissimo Pan di Zucchero si può anche salire da una parete di roccia, da cui potrete contemplare il meraviglioso paesaggio di Bahía de Guanabara e della Regione Oceanica di Niterói.
  • Jeep tour: nella foresta Tijuca, nel Lençois Maranhenses o sulle dune di Fortaleza o nella foresta di Paraty
  • Surf/Kytesurf, SUP, Moto d’acqua: Copacabana e Buzios sono tra i preferiti della gente del posto insieme a Natal e Fortaleza
  • Immersioni: non perdete la barriera corallina di Recife
  • Sandboarding: sulle dune di Fortaleza
  • Trekking: nella foresta Amazzonica e nel Parco Fernando de Noronha, ma anche nella Foresta Tijuca, all’interno di Rio de Janeiro

Esperienze

Ecco alcune delle esperienze uniche ed emozionanti che potreste vivere in questa destinazione:

  • Fare un volo in elicottero sopra Rio de Janeiro, soprattutto quando ci sono eventi allo stadio
  • Assistere a uno spettacolo di danza locale (capoeira, samba, chorinho, forro)
  • Partecipare al Carnevale di Rio sfilando insieme ai ballerini di una scuola di samba
  • Mangiare in una churrascaria, dove servono carne finchè non vi arrendete
  • Festeggiare Capodanno sulla spiaggia di Copacabana guardando i fuochi
  • Dormire in una Pausada, una casa coloniale adibita ad alloggio
  • Acquistare artigianato locale in uno dei numerosi mercati
  • Visitare una distilleria di canna da zucchero
  • Inoltrarsi nella Foresta Amazzonica e vedere i due colori distinti di Rio Solimones e Rio Negro, visitare Anavilhanas, l’Ecopark e l’Amazon Village, dormire in lodge senza elettricità, inoltrarsi nella Foresta delle scimmie, pescare piranhas, cacciare gli alligatori di notte, visitare il villaggio di nativi Caboclos
  • Fare il bagno nella laguna contornata da dune e ammirare il tramonto a Lençois Maranhenses
  • Fare il bagno nelle piscine naturali di Porto de Galinhas e vedere le uova di tartaruga che si schiudono
  • Cercare di vedere un onca (una specie di giaguaro) nel Parco Chapada
  • Fare snorkeling nel fiume Sucurì, facendosi trasportare dalla corrente mentre si avvicinano i pesci.
  • Entrare in contatto con gli Indio
  • Vedere le Cascate di Iguassù

Cosa vedere

A integrazione di sport e avventure citate sopra, il Brasile offre meravigliosi luoghi che vale assolutamente la pena visitare, tra cui:

  • Rio de Janeiro: Cristo al Cordovado, il famoso Cristo gigantesco; il Pan di Zucchero, il colle da cui si ammira la Baia di Guanabara; nella stessa baia c’è un’area dedicata alle scuole di samba che preparano il carnevale tutto l’anno; spiaggia di Copacabana; stadio Maracanà; giardino botanico; archi di Lapa; la Cattedrale e le chiese del centro; il Palazzo Imperiale; il teatro Municipale; Scala Selaron; il Museo del Domani; la Cafeteria Colombo;
  • Salvator de Baia: Isola Itaparica; centro storico; zona portuale; Faro di Barra; Plaça de Pelourinho; mercato Modelo;
  • Manhaus, città all’interno della Foresta Amazzonica
  • Recife, la Venezia del Brasile: centro storico con chiese e palazzi coloniali; ex quartiere Olinda, ora piccola cittadina con mercatini artigianali; azuleios;

Natura

Il Paese ospita numerosi parchi naturali e reserve, tra cui:

  • Foresta Tijuca, all’interno di Rio de Janeiro
  • Le 23 spiagge di Buzios, che potete scegliere in base alla direzione del vento
  • Paraty, che ospita al suo interno una foresta tropicale
  • Cascate di Iguassù, divise tra Argentina e Brasile
  • Foresta Amazzonica
  • Lençois Maranhenses: il deserto nella laguna
  • Parco Fernando de Noronha: un archipelago vulcanico

Enogastronomia

Cosa si mangia e si beve in questo Paese?

In Brasile la cucina è saporita e comprende una grande varietà di piatti. L’ingrediente principale è la carne; non mancano però alcuni piatti a base di pesce e i dolci, che spesso sono a base di frutti esotici di cui il Brasile è ricchissimo. Le specialità brasiliane devono essere rigorosamente accompagnati dai drink divenuti ormai un simbolo del Paese.

  • Carne alla griglia: è il piatto simbolo della tradizione e viene preparato con molta cura e con tagli di carne pregiati. La carne viene condita solamente con il sale grosso e servita con contorno di farofa, un piatto a base di farina di manioca o di mais e da una vinaigrette di pomodori, cipolle e spezie.
  • Queijo coalho, un formaggio che viene passato sulla griglia e servito insieme alla carne
  • Ananas grigliato: accompagna sempre la carne e il formaggio.
  • Moqueca: una zuppetta di pesce con coriandolo, pomodori e cipolla, accompagnata con del riso bianco, la farofa e il pirao, una specie di purè speziato, realizzato con la farina di manioca mischiata all’acqua di cottura del pesce.
  • Feijoada: fagioli neri, salsiccia, carne di maiale di vario tipo, incluse zampe e orecchie. Il piatto viene servito insieme a riso bianco, farofa, i torresmo (dei ciccioli di maiale), il couve-manteiga (simile al cavolo nero e spicchi di arancia).
  • Pão de queijo: è un pane al formaggio che accompagna ogni pasto. Viene preparati con farina di tapioca, uova e un tipo di formaggio chiamato Minas.
  • Kibe o Quibe: è una crocchetta dalla forma affusolata fatta con farina di bulgur e ripiena di carne speziata.
  • Brigadeiros: sono dei tartufi dolci fatti con polvere di cacao, burro e latte.
  • Manjar de Coco: una specie di budino, a base di latte, cocco grattugiato e latte di cocco. Spesso viene abbinato ad una salsa di frutta che gli dona ancora più sapore.

Bevande

  • Caiprinha: un cocktail a base di cachaca, lime, zucchero di canna e ghiaccio che accompagna qualunque piatto.
  • Cachaca: un’acquavite prodotta dalla canna da zucchero fermentata utilizzata come base per molti cocktail, ma può essere bevuta anche da sola, come digestivo.

Quando andare

In Brasile esistono due stagioni: quella secca e quella delle piogge.

Vista l’estensione del Paese è opportuno distinguere tra zone.

In generale, il periodo ideale per visitare qualsiasi zona del Brasile è l’inverno australe, cioè tra giugno ed agosto. In genere è il più fresco, il meno piovoso e il più soleggiato. Ma se a qualcuno piace il caldo e non ha paura di qualche giorno di pioggia di troppo va bene anche l’inverno.

Le temperature diurne oscillano tra i 26° e i 28° nel corso dell’anno; più variabili le minime, che sono più elevate da ottobre a marzo (intorno ai 17°), mentre diventano più fresche in inverno (anche 11° a giugno e luglio).

Informazioni pratiche

Lingua: Portoghese

Moneta: Real Brasiliano – R$ – BRL

Capitale: Brasilia

Per informazioni aggiornate e dettagliate visitare www.viaggiaresicuri.it

Qualche consiglio

Mettete in valigia una crema solare ad alta protezione, perché, soprattutto in alcune zone, le temperature percepite non sono molto alte, ma in realtà il sole è fortissimo.

Portate anche un impermeabile 😉

Ti piace questa destinazione?

Oppure vuoi visitare questo Paese con noi in un viaggio di perlustrazione?

4