fbpx
Top

Deltaplano

Hangglider

Deltaplano, parapendio e paracadutismo sono sicuramente tra gli sport d’aria, nella categoria del volo libero, più adrenalinici e quelli che maggiormente danno la sensazione di volare.

Il bello del deltaplano è la velocità anche elevata che si può raggiungere in volo e la possibilità di rimanere a lungo in volo per godersi il panorama e la sensazione di avere le ali.

COME FUNZIONA

Il deltaplano è costituito da una struttura solitamente triangolare su cui è tesa una grande ala a forma di “delta” greco (Δ), da cui prende il nome.

Può essere monoposto o biposto.

Il decollo avviene da terra, con una breve rincorsa solitamente effettuata lungo un pendio.

Il deltaplano è comandato grazie allo spostamento del corpo e quindi del peso del pilota, attraverso una sbarra orizzontale. La posizione di crociera è generalmente prona (distesi a pancia in giù).

Il deltaplano vi farà vivere un’esperienza di adrenalina pura, ma con il 100% di sicurezza garantita da istruttori certificati e superesperti, mi raccomando! 😉

A proposito: non è possibile fare questo sport individualmente senza prima aver fatto un corso ed essere in possesso del patentino, ma può essere fatto in tandem con un istruttore.

QUANDO e DOVE

Il deltaplano può essere praticato tutto l’anno, in base dalle condizioni climatiche e dalle correnti d’aria presenti sul luogo il giorno previsto del volo o del lancio.

Richiede la presenza di alture da cui scendere di corsa per prendere quota.

ADRENALINA/7R

80 – 90%

è la minima quantità di gene dell’avventura DRD4-7R che secondo noi dovresti avere per fare questa attività.

Fai il test per scoprire quanta % di 7R hai nel DNA.

DOCUMENTI E REQUISITI

Per poter effettuare un volo in tandem in deltaplano non sono richieste particolari doti fisiche, solo la possibilità di effettuare una breve corsetta e un generale buono stato di salute.

Non c’è un’età minima, ma un peso minimo, che è 40 kg (per i bambini è necessaria l’autorizzazione scritta dei genitori).

In volo non si soffrono le vertigini perché non si usa il senso d’equilibrio; non avendo nessun riferimento ottico che ci congiunga col suolo, non si ha il senso della profondità, è pertanto impossibile provare vertigini in aria.

Per assaporare il vostro volo al meglio vi diamo qualche piccolo consiglio:

  • non volate a stomaco vuoto; una colazione leggera e asciutta aiuta a non sentire eventuale nausea in caso soffriate di vertigini, una gomma da masticare aiuta i più sensibili.
  • se si vola al pomeriggio fate un pranzo leggero
  • arrivate riposati, un volo dopo una notte di feste non è la condizione ideale per affrontare questa bella avventura (oltre al fatto che nessun istruttore serio vi farà volare se siete sotto effetto di alcol o droghe, anche se leggero)
  • effettuate le esperienze in quest’ordine: prima un volo in deltaplano, poi in parapendio e poi in paracadute; l’effetto adrenalina andrà in crescendo 😉

ABBIGLIAMENTO CONSIGLIATO e ATTREZZATURA

Per effettuare un volo in tandem in deltaplano, l’istruttore vi fornirà:

  • Casco: pur non essendo un’attività rischiosa, se praticata con responsabilità e attenzione, il casco è una precauzione fondamentale
  • Vela: il cuore del paracadute, può essere di vari materiali e dimensioni a seconda dell’uso che se ne vuole fare.
  • Imbraghi: l’imbragatura consente di assicurare il pilota e il passeggero alla vela, grazie a cinture e agganci.

Vi consigliamo di indossare abiti comodi e di coprirvi un po’ di più rispetto alla stagione perché lassù c’è più aria e la temperatura è più bassa. Quindi giacche antivento, piumini, guanti e occhiali da sole.

Consigliamo inoltre scarpe da trekking, possibilmente con caviglia alta per facilitare l’attrito in decollo e atterraggio e proteggere meglio le caviglie.

LA DESTINAZIONE IDEALE PER QUESTA ATTIVITA' SPORTIVA